Lo Studio legale Pepi


Nel 1970, a 27 anni, l'Avv. Giangualberto Pepi apre lo studio legale che da tale data ad oggi ha la propria sede nel prestigioso e quattrocentesco palazzo Gondi in Firenze Piazza San Firenze 2.

La specializzazione dell'Avv. Giangualberto Pepi è in materia penale, e negli anni settanta vengono affrontati vari processi relativi al periodo detto "degli anni di piombo".
In tale periodo lo studio, accanto ai procedimenti penali si specializza in diritto bancario e societario, con la conseguenza che l'Avv. Giangualberto Pepi diviene legale esterno di un primario istituto di credito milanese.
Tale attività viene svolta con continuità fino agli anni novanta quando l'Avv. Giangualberto Pepi è protagonista come difensore di imputati nei processi di rilevanza nazionale, quali il cosiddetto "mostro di Firenze", le stragi di Mafia del '93, i fatti relativi alla missione italiana in Somalia, il sequestro Melis ed altri.
Tali impegni fanno si che l'attività dello studio sia rivolta esclusivamente a processi penali.

Dall'aprile 2004 lo studio si accresce con l’inserimento del figlio dell'Avv. G. Pepi, l'Avv. Jacopo Pepi.
Quest’ultimo, esperto di diritto costituzionale inizia la propria attività con vari ricorsi all’Alta Corte di Giustizia Europea, sia in materia di 41 bis O.P., sia in denegata giustizia.

Non solo, ma la competenza dell'Avv. Jacopo Pepi porta lo studio ad occuparsi di varie cause di responsabilità medica, cause tutt’ora pendenti di fronte al Tribunale di Firenze.

Gli Avv. Pepi ogni anno accrescono la loro competenza frequentando corsi di aggiornamento e master di formazione che gli consentono di seguire cause in materia contrattualistica civile e del nuovo diritto informatico.

L'Avv. Jacopo Pepi nello scorso anno è divenuto legale esterno di una ditta di rilievo nazionale di certificazioni  ambientali, inquinamento e rifiuti.

Nello Studio Pepi si sono formati vari giovani che oggi esercitano brillantemente la professione forense collaborando assiduamente con lo Studio.